Avvocato per voucher digitali 2023-2024

Avvocato per voucher digitali 2023-2024

By

Studio Legale a Roma
contatta subito gli Avvocati
Tel. 06.39754846

Anche in questo 2023 lo Stato sta cercando di essere vicino alle imprese, rinnovando quelli che sono chiamati voucher per la digitalizzazione. Si tratta, nello specifico, di un buono in denaro fino a 10.000 euro, che un imprenditore può utilizzare per la sua impresa, al fine di migliorarne l’aspetto tecnologico. È, inoltre, un contributo a fondo perduto e questo significa che l’azienda che beneficia del voucher non dovrà restituire il denaro allo Stato. A beneficiare dei voucher potranno essere le piccole o medie imprese che sono in possesso dei seguenti requisiti:

  • operanti su territorio italiano (iscritte alla CCIA provinciale);
  • che rientrano nella definizione di micro, piccole e medie imprese;
  • non soggette a procedure concorsuali o fallimento.

Lo scopo dei voucher digitali 2023 (rinnovati anche al 2024?)

Lo Stato, mettendo a disposizione i voucher digitali, si pone diversi obiettivi, tra cui:

  • aumentare la collaborazione tra le imprese ed i soggetti qualificati nel settore delle tecnologie 4.0, tramite la realizzazione di progetti e l’introduzione di nuovi modelli di business e green oriented;
  • promuovere l’utilizzo di servizi basati sulle nuove tecnologie digitali, attuando la strategia che è stata definita nel Piano Transizione 4.0;
  • favorire gli interventi di digitalizzazione che siano funzionali alla continuità operativa di tutte le imprese.

Cosa si può acquistare con i voucher digitali 2023

Con il voucher, le imprese possono acquistare:

  • Hardware (computer, stampanti, ecc.);
  • Programmi informatici (programmi per gestione della contabilità o altro);
  • Servizi specialistici che migliorano l’efficienza dell’impresa, compresi eventuali costi per corsi di formazione del personale.

Tempi di erogazione del voucher

Per riuscire ad ottenere il bonus digitale 2023, le imprese dovranno presentare la loro richiesta attraverso il sito Invitalia, cliccando sul tasto “Accoglienza Istanze” e, successivamente, su “Voucher per la digitalizzazione“. Una volta presentata la domanda, il MISE , entro un mese, ha il compito di controllarla, effettuando tutte le dovute verifiche. Di norma, è sufficiente un mese per scoprire se il MISE ha accettato o meno la richiesta ma, in alcuni casi, potrebbe anche passare più tempo.

Avvocato per voucher digitali 2023

Può accadere che i tempi sopra descritti potrebbero non essere rispettati dalla Regione. In questo caso, occorre avere al proprio fianco un legale esperto in voucher digitali. Soprattutto nelle situazioni in cui è riscontrabile una cattiva gestione da parte delle Regioni in merito all’erogazione dei voucher digitali 2023, è fondamentale essere tutelati da una figura professionale di questo calibro. Le aziende, insieme ai legali, possono fare ricorso al TAR e ottenere, qualora venga accolto il ricorso, l’erogazione dei voucher.

Per eventuali problemi, controversi e criticità per il conseguimento dei voucher digitiali 2023, prendete un appuntamento con lo Studio Legale  Parente Bianculli & Associati. Basterà chiamare il numero +39 06 3975 4846 oppure inviare una mail all’indirizzo  [email protected]. Lo Studio Legale è facilmente raggiungile, essendo sito in Viale delle Milizie 96 a Roma Prati. Qui troverete supporto legale, grazie alla presenza di un avvocato per voucher digitali 2023, senza dimenticare i tanti altri servizi che lo studio assicura (diritto all’oblioassistenza legale per ecommerce).

Studio Legale a Roma
contatta subito gli Avvocati
Tel. 06.39754846