Avvocato per successioni ereditarie Roma 

Avvocato per successioni ereditarie Roma 

By ivana

Studio Legale a Roma
contatta subito gli Avvocati
Tel. 06.39754846

La successione ereditaria è una fase che serve per far subentrare gli eredi nei rapporti giuridici sia attivi che passivi che aveva il defunto e a trasferire, in capo agli stesso, il patrimonio ereditario. Ma vediamo più nel dettaglio cosa sono e cosa fare per avviare una successione ereditaria con il supporto di un Avvocato per Eredità.

Cosa sono le successioni ereditarie

Esistono due tipi di successioni ereditarie, quelle legittime o quelle testamentarie. La successione legittima si ha quando il defunto non ha lasciato il testamento. In questo caso sarà la legge a stabilire gli eredi e le relative quote, in base al grado di parentela con il defunto. La successione testamentaria, invece, si ha quando è stato fatto il testamento, ovvero quando il defunto ha manifestato le proprie volontà in merito alla devoluzione del proprio patrimonio.

Esiste anche un terzo caso, quello in cui la successione è regolata sia dalla legge che dal testamento. Si verifica nel momento in cui il defunto ha disposto soltanto in parte il proprio patrimonio. Pertanto, i beni che non sono stati espressamente disposti dal testatore, sono stabiliti dalla legge. La successione che si avvia per legge, ovvero quella senza testamento, come abbiamo detto viene definita successione legittima e gli eredi si chiamano “eredi legittimi“. In questo caso è la legge a stabilire le quote di ripartizione del patrimonio del defunto fra gli eredi, e saranno individuate in base al grado di parentela con il defunto.

Come fare una successione ereditaria

Una volta avviata la fase di apertura della successione deve essere presentata, entro 12 mesi dal decesso, la presentazione della dichiarazione. Può non essere presentata la dichiarazione di successione, nel caso in cui si verificano cumulativamente le seguenti condizioni:

  • gli eredi sono coniuge e/o parenti in linea retta;
  • il patrimonio mobiliare risulta inferiore a 100.000,00 euro;
  • non ci sono immobili o diritti reali immobiliari.

La dichiarazione di successione non è un atto notarile ma si tratta di un adempimento fiscale redatto su un modello che viene predisposto dal Ministero delle Finanze e che permette allo Stato di riscuotere le imposte su quello che viene definito “patrimonio ereditario”, che si basa sul rapporto di parentela che c’è fra il defunto e gli eredi. La maggior parte delle successioni che vengono aperte nel nostro Paese sono esenti da imposte di successione in quanto esiste una franchigia molto elevata. Le altre imposte che gravano sul patrimonio ereditario, invece, sono le imposte ipotecarie e catastali che, a prescindere dal grado di parentela, si applicano in presenza di immobili come case, uffici, cantine, box, capannoni, ecc.

Studio Legale a Roma
contatta subito gli Avvocati
Tel. 06.39754846

Studio Legale Roma
Richiedi informazioni compilando il nostro form oppure chiama

+39 06 3975 4846



    Nome (richiesto)

    Email (richiesto)

    Telefono

    Message

    Dichiaro di Aver Letto Note Legali e Autorizzo al Trattamento Dati Personali

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: